DSC_0331_edited_edited.jpg

SOSTEGNO ALLA GENITORIALITA’

Il sostegno alla genitorialità è parte integrante di ogni consulenza richiesta per il bambino. Si tratta di colloqui rivolti ai genitori, uno spazio di confronto in cui riflettere insieme su temi che riguardano l’educazione e gli aspetti emotivi del rapporto di accudimento: come conciliare le richieste regressive del bambino con la sua voglia di crescere, come sostenere l’autostima di un figlio che ha difficoltà a scuola, come riorganizzarsi quando i cambiamenti del bambino vanno a toccare gli equilibri di tutta la famiglia, cosa fare per rendere esperienze potenzialmente traumatiche per il bambino (come la separazione tra i genitori o il lutto di un familiare) fonte di apprendimento e motore di crescita, come sopravvivere all’adolescenza dei figli e così via.

Spesso, ciò che è di aiuto ai genitori è un lavoro di psicoeducazione, in cui il professionista  spiega quali sono le sfide evolutive delle diverse fasi di vita, i meccanismi comuni al funzionamento della famiglia intesa come sistema, in che modo le esperienze del passato e le strategie personali di regolazione emotiva possono inficiare oppure sostenere le competenze genitoriali, come rendere le difficoltà del bambino occasioni per insegnargli delle competenze e migliorare a nostra volta... In tutti i casi, ogni famiglia richiede un lavoro a sè, perché non esistono regole di comportamento universali, ma è dal confronto e dallo scambio che emergono possibilità e abilità diverse, rappresentazioni e aspettative nuove che cambiano la lettura della situazione e, di conseguenza, la risposta ad essa.