DSC_0331_edited_edited_edited.jpg

PSICOLOGIA DELL'ETA' EVOLUTIVA

Per età evolutiva si intende quel lungo periodo che va dalla nascita ai 18 anni, in cui i figli crescono confrontandosi con mille difficoltà diverse. Sono sfide evolutive che permettono loro di apprendere nuove modalità e di prepararsi ad andare nel mondo. Le difficoltà sono normali, ma ci sono dei casi in cui è bene che i genitori si rivolgano ad un professionista: quando la scuola segnala dei problemi legati all’apprendimento e/o alla relazionalità, quando i bambini manifestano un disagio che limita le loro possibilità, quando la comunicazione tra genitori e figli è assente o conflittuale. 

In tutti questi casi, il professionista può offrire uno spazio di ascolto e di confronto per il bambino e per la famiglia. La consulenza in età evolutiva è rivolta al bambino, ma coinvolge sempre anche i genitori, il cui apporto al benessere dei figli è fondamentale.

É importante recarsi da un professionista specializzato in età evolutiva, perché la conoscenza dei bambini permette di fornire un setting adeguato all’età. I giochi, i possibili test, le proposte e il linguaggio del professionista devono essere coerenti con il loro livello di sviluppo cognitivo e affettivo. In questo modo per i bambini andare dallo psicologo può rappresentare un’esperienza arricchente.